NOTIZIE

Bello o brutto, il problema dell'Italicum è che non funziona. O meglio, per dirla con le parole di Nazzareno Pilozzi, deputato di Sel che segue la trattativa sugli emendamenti, «funziona come un flipper». Il problema è ancora l'algoritmo della legge elettorale di Matteo Renzi e Silvio Berlusconi, che la Camera approverà la prossima settimana: «la legge assegna i seggi in modo quasi casuale», continua Pilozzi, «dando luogo a veri e propri paradossi». La questione è nota da tempo, ma ora l'ufficio studi della Camera, effettuando delle proiezioni sui risultati di precedenti elezioni, ha certificato che gli eletti "casualmente" per alcuni partiti sarebbe oltre il 70 per cento.

Leggi tutto...
Giovedì, 26 Dicembre 2013 14:30

Natale nel CIE per dire "Basta"

Scritto da

Solo ieri era Natale, un giorno importante per i cristiani ma anche per chi cristiano non è. La festa della solidarietà, della pace, dell'amore tra gli uomini. Purtroppo non per tutti è valida questa definizione: nel Centro di identificazione ed espulsione di Ponte Galeria gli uomini soffrono anche nel giorno di Natale.

Durante la mattinata di ieri, con i colleghi Ileana Piazzoni e Filiberto Zaratti, sono andato a portare loro la mia solidarietà e a verificare di persona le condizioni della struttura e la situazione dei migranti reclusi. La notte del 24 dicembre, infatti, 15 immigrati ospiti del centro avevano dormito all'aperto e altri nove si erano cuciti le labbra per protesta verso le condizioni disumane in cui sono costretti a vivere.

Leggi tutto...

Signora Presidente, membri del Governo, colleghi,

per parlare del complesso degli emendamenti all'articolo 1 della legge che ci apprestiamo a votare, non posso che iniziare dall'emendamento Abrignani (PdL) 1.50, che riscrive radicalmente l'articolo 1, proponendo un sistema alternativo di finanziamento pubblico basato sulla trasparenza, sulla sobrietà, sulla serietà e su controlli seri e rigorosi. Insomma, noi proponiamo di uscire dalla fase di sperperi e di ruberie cui, basiti, insieme a milioni di italiani, siamo stati costretti ad assistere negli anni scorsi, con regole certe e cristalline per i partiti politici; invece il testo del Governo ci pone, come via di uscita allo schifo a cui abbiamo assistito, una sorta di privatizzazione della politica che, grazie anche agli emendamenti presentati, rischia addirittura di diventare la legge del finanziamento illecito ai partiti, o forse la legge che tenta di sanare gli illeciti già fatti.

Leggi tutto...

Signor Presidente, membri del Governo, colleghi,

ho molto apprezzato gli ultimi interventi, quello della presidente Bindi e del collega D'Attorre. A dire il vero, apprezzo spesso i loro interventi in Aula, ma mi capita meno spesso di apprezzare, poi, i loro voti alla fine. Però, credo che sia importante dirci una cosa: che questa legge con la sobrietà e con il fatto della politica volontaria c'entra poco.

E devo dire anche, ai colleghi del 5 Stelle - che ho sentito qui fare la parte dei moralizzatori - che in questi anni di moralizzatori ne abbiamo visti molti. Su questi, mi sia concesso di dire una cosa: è un po' come il budino per le massaie inglesi: aspetterei tre giorni prima di dire se è buono! Abbiamo visto alcuni sventolare, in questa sede, il cappio e poi ce li siamo ritrovati che compravano i diamanti o che facevano pratiche non proprio attinenti alla politica. Abbiamo visto gente con i guanti bianchi che poi si è ritrovata una casa a Montecarlo. Abbiamo visto, in questi anni, dei moralizzatori importanti che poi hanno concluso la loro carriera dovendo riconoscere che la propria moglie non era la propria moglie. Quindi, io sulla moralizzazione starei attento e cercherei di attenermi al provvedimento che stiamo approvando.

Leggi tutto...

Signor Presidente, Governo, colleghi,

sarò brevissimo. Intervengo solo per dire che anche il dibattito che quest'oggi abbiamo svolto in quest'Aula ha confermato la nostra posizione: abbiamo visto come questo provvedimento, presentato dal Governo, serve più a tenere insieme questa strana maggioranza - forse per altri 18 mesi - piuttosto che, invece, a intervenire per ammodernare la Costituzione repubblicana.

Leggi tutto...

Con il disegno di legge costituzionale n. 1359, il Governo intende avviare un procedimento fuori dall'ordinario per la modifica di gran parte della nostra Costituzione, in barba all'articolo 138 che, della Carta Costituzionale, regola il processo di modifica.

E se è vero che l'articolo 138 può essere modificato, altrettanto vero è che non è possibile accettare eccezioni o deroghe alle procedure stabilite per farlo.

Leggi tutto...

A seguito dell'incendio sviluppatosi ieri, 19 giugno 2013, presso lo stabilimento di proprietà della società ACEA, sito a Paliano (FR) in Località Castellaccio, ho presentato al Ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, un'interrogazione a risposta scritta, oggi trasformata in interpellanza parlamentare urgente.

Leggi tutto...

Disservizi nella fatturazione Acea Energia: i deputati di Sinistra Ecologia Libertà, Ileana Piazzoni, Filiberto Zaratti e Nazzareno Pilozzi, tramite un'interrogazione al Ministro dello Sviluppo economico, domandano che venga fatta chiarezza sulla situazione di grave disagio in cui versano migliaia di cittadini del Comune di Roma a causa della modalità di gestione, da parte dell'Acea Energia, del servizio di erogazione, contabilizzazione e fatturazione dell'energia elettrica.

Leggi tutto...

Lettera pubblicata oggi, 7 giugno 2013, sul Corriere della Sera, p. 45:

Vorrei condividere alcune riflessioni sull'articolo «Sos terra» (Corriere, 5 giugno), che preferisco considerare una «scheggia impazzita» rispetto alla consueta linea editoriale, inopportuno nella forma e nella sostanza.

In coincidenza con la giornata mondiale dell'ambiente, si pongono alla riflessione argomenti — incentivi pubblici, rinnovabili, Protocollo di Kyoto — che meriterebbero una trattazione accurata: invece l'autore si è limitato a giudizi affrettati, perlopiù negativi, sugli strumenti più utilizzati per ridurre l'impatto sull'ecosistema. Inoltre, giudicare «un flop» l'incidenza dell'energia solare fotovoltaica sul sistema elettrico nazionale significa non conoscere i fatti o volerli ignorare.

Leggi tutto...
Martedì, 04 Giugno 2013 14:06

Fotovoltaico: una risorsa strategica

Scritto da

I deputati SEL Piazzoni, Pilozzi e Zaratti hanno rivolto a Flavio Zanonato, ministro dello Sviluppo economico, un'interrogazione sulla tassazione degli incentivi pubblici alla tecnologia solare fotovoltaica (il cosiddetto Conto Energia) e sul futuro di questa risorsa.

"Si tratta di un sistema - sottolineano i firmatari dell'interrogazione - che ha favorito la costituzione di migliaia di nuovi posti di lavoro su tutto il territorio nazionale e che nel 2011 ha contribuito all'1% del Pil nazionale.

Leggi tutto...
Domenica, 02 Giugno 2013 15:37

Acqua pubblica: un bene dimenticATO

Scritto da

Si è tenuta lo scorso venerdì a Frosinone l'iniziativa di Sinistra Ecologia Libertà sul tema dell'acqua pubblica.

"Piena soddisfazione per l'esito dell'incontro sia come partecipazione sia come qualità degli interventi" ha dichiarato Pietro Fargnoli del circolo Sel cittadino, moderatore dell'incontro. "I rappresentanti delle associazioni e dei partiti presenti - aggiunge -, i socialisti in primis, hanno mostrato piena volontà di proseguire un discorso che è stato interrotto ormai da troppo tempo. Le numerose inadempienze del gestore (Acea) sono state illustrate da Severo Lutrario, del Coordinamento Nazionale del Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua, ma anche da diversi interventi che si sono susseguiti dalla platea per testimoniare i disagi a cui i cittadini di tutta la provincia sono costretti negli ultimi anni".

Leggi tutto...
Pagina 1 di 2