COMUNICATI

Un Governo di grandi annunci e proclami non mantenuti: ecco che quadro dipinge il decreto Pubblica Amministrazione che ho seguito in Commissione e su cui sono stato chiamato a dichiarare il parere contrario di SEL.

Dal 2007 al 2013, i precari della Pubblica Amministrazione sono aumentati nonostante le molte misure di stabilizzazione. È facile capire il perché: gli idonei ai concorsi non sono stati assunti a tempo indeterminato a causa della riduzione delle risorse e del blocco del turnover. Oggi, con questo decreto, il Governo ha trovato il modo per chiudere definitivamente la questione: non ci saranno più precari nella Pubblica Amministrazione perché, non essendo previste proroghe dei contratti in scadenza, coloro che lo erano diventeranno semplicemente dei disoccupati. E il Ministro D'Alia passerà alla storia come colui che, eliminando gran parte dell'organico pubblico, non riuscirà più a garantire i servizi al cittadino.

Leggi tutto...

È stato unanime l’appello di chi ha partecipato ieri all’iniziativa La scuola che vogliamo promossa da Sinistra Ecologia Libertà presso la Saletta Gualdini di Frosinone: “Basta utilizzare la scuola per fare cassa!” A partecipare sono stati i rappresentanti, coordinati da Luigia Mastrosanti, della Federazione Lavoratori della Conoscenza (FLC CGIL) e della Rete degli Studenti Medi guidata da Matteo Oi, oltre a docenti e studenti.

Tutti uniti nella critica verso chi, da anni ormai, ha distrutto sistematicamente il sistema scolastico di ogni ordine e grado, precipitandolo in una sorta di fast food del sapere.

L’obiettivo dell’incontro è stato quello di ascoltare chi vive quotidianamente il mondo della scuola, di confrontare diversi punti di vista per costruire insieme un'efficace proposta politica sul rinnovamento e risanamento delle istituzioni formative.

Leggi tutto...

Alla base di una civiltà emancipata c'è sempre un'informazione di qualità grazie alla quale i cittadini hanno la possibilità di analizzare e valutare avvenimenti e aspetti della vita stessa. È in questo ambito che si inserisce anche l'editoria locale la quale, oltre a fornire informazioni che non troverebbero spazio sulla stampa nazionale, fa sì che si sviluppi un'identità locale in cui ci si possa riconoscere.

“Negli ultimi anni, l’industria editoriale italiana ha attraversato una delle più acute fasi di crisi della sua lunga storia – ha dichiarato il candidato di Sinistra Ecologia Libertà alla Camera dei Deputati, Nazzareno Pilozzi – e le imprese locali hanno purtroppo seguito l'andamento generale. Non lo possiamo permettere: la presenza dell'editoria locale è estremamente importante, quanto sottovalutata. Se penso ai motivi che hanno condotto l'editoria ad affrontare una crisi tanto profonda, penso soprattutto a fattori di natura politica: qual è stata l'azione di governo per attenuare gli effetti della difficile congiuntura e per allentare i nodi che soffocano il settore?”

Leggi tutto...
Lunedì, 18 Febbraio 2013 16:53

La scuola che vogliamo

“Istruitevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza” consigliava Antonio Gramsci nel 1919. A quasi cento anni di distanza, cosa resta dell'istruzione pubblica?

“La Scuola vero banco di prova del prossimo Governo di centro sinistra. Studenti, genitori, insegnanti, collaboratori scolastici: sono tantissimi e sempre più arrabbiati” osserva Nazzareno Pilozzi, candidato SEL alla Camera dei Deputati, poi continua: “La Gelmini prima, Profumo poi hanno smantellato senza mezzi termini la scuola pubblica. Non possiamo dimenticare gli svariati tentativi di boicottaggio posti in essere dalle cosiddette 'riforme' degli ultimi due governi i quali, in barba alla Costituzione, hanno aumentato i finanziamenti agli istituti privati, a scapito della Scuola pubblica. Regalare moneta sonante al privato quando c'è un pubblico in agonia è intollerabile in un Paese civile e democratico, ancor più lo è in un momento di crisi come questo.

Leggi tutto...
Martedì, 05 Febbraio 2013 13:12

Sinistra Ecologia Libertà riparte dal Lavoro

È stato il Presidente nazionale di Sinistra Ecologia Libertà, Nichi Vendola ad aprire le danze, mercoledì sera all'Auditorium Comunale “Paolino Colapietro” di Frosinone: “Andremo al Governo con il piccone per abbattere il muro della precarietà” ha dichiarato. A ribadirlo con forza sono i due candidati, rispettivamente alla Camera dei Deputati, Nazzareno Pilozzi, e al Consiglio regionale del Lazio, Silvia Antonellis, concentrandosi, in particolar modo, sulla precarietà giovanile.

Leggi tutto...