COMUNICATI


Mercoledì, 05 Marzo 2014 17:56

Chiudere e accorpare i Commissariati di pubblica sicurezza? Un errore gravissimo

Scritto da 

È in discussione, presso il Ministero dell'Interno, la chiusura e l'accorpamento di diversi Commissariati di pubblica sicurezza, nel nome del risparmio e del taglio alle spese. Tra tutti, non saranno certo risparmiati i Commissariati della Provincia di Frosinone, destinati a subire una sorte che ai nostri occhi appare come un gravissimo errore in quanto riduce drasticamente i presidi di controllo su un territorio fortemente a rischio non solo per la criminalità comune – molto forte in questi ultimi mesi – ma anche per la massiccia presenza della criminalità organizzata.

La denuncia lanciata dal Coisp, il Sindacato della Polizia, mi trova assolutamente d'accordo, specie nell'evidenziare i danni al nostro territorio derivanti dalla possibile chiusura della sezione di Polizia Postale di Frosinone e dall'accorpamento di varie sezioni di Polizia Stradale.

Il Corpo di Polizia è quello che, negli ultimi anni, è stato tra i più colpiti dai tagli alla spesa pubblica, con conseguenze oramai al limite della sopportabilità: mancanza di personale, taglio delle pattuglie su strada, difficoltà nell'approvvigionamento carburante e, ora, addirittura la chiusura delle sedi e l'accorpamento dei reparti.

Ritengo che la misura sia colma. Occorre – certo – razionalizzare la spesa indirizzandola in attività produttive ed efficienti ma, in questo modo, come dimostra il peggioramento dei livelli di sicurezza della Provincia di Frosinone, si rischia seriamente di compromettere la stabilità di un territorio già colpito dalla crisi economica e sociale.

Lascia un commento