BLOG

Martedì, 10 Settembre 2013 17:30

Pilozzi: Riaprire la ferrovia Avezzano - Roccasecca

Scritto da

Riaprire il prima possibile la tratta ferroviaria tra Avezzano e Sora dopo i necessari interventi di manutenzione: questa la richiesta di Nazzareno Pilozzi, deputato di Sinistra Ecologia Libertà, in un'interrogazione presentata oggi al Ministro dei Trasporti in seguito al rinvio sine die dell'apertura della tratta ferroviaria annunciato da Rete Ferroviaria Italiana.

Leggi tutto...

È prevista per il prossimo lunedì la riunione della Conferenza dei Sindaci che dovrà pronunciarsi sulla risoluzione del contratto di affidamento del sevizio idrico ad Acea. Puntuale arriva la dichiarazione degli amministratori locali, consiglieri e assessori comunali, di Sinistra Ecologia Libertà in provincia di Frosinone.

Sel è ferma nel chiedere ai Sindaci dei Comuni della Provincia di votare a favore della risoluzione dei rapporti con Acea, non solo come naturale conseguenza degli esiti dei referendum del 2011, che hanno sancito inequivocabilmente la volontà popolare sul tema, ma anche per le tante inadempienze del gestore privato.

Leggi tutto...

Il deputato di Sinistra Ecologia Libertà Nazzareno Pilozzi è il primo firmatario di una interrogazione presentata, assieme ai deputati Piazzoni e Zaratti, ai Ministri dell'Ambiente e della Salute, con la quale si chiede di fare chiarezza sulla situazione della discarica di Borgo Bainsizza a Latina, in cui – secondo le dichiarazioni rilasciate lo scorso 24 agosto al canale televisivo SKY TG24 dal pentito ed ex camorrista Carmine Schiavone – per anni è stato effettuato lo sversamento di rifiuti tossici (anche radioattivi) provenienti da diverse Regioni d'Italia e dall'estero, che sembrerebbero trovarsi interrati a notevole profondità e in quantità tali da costituire una potenziale minaccia per la salute dei cittadini di tutto il territorio pontino.

Leggi tutto...
Giovedì, 08 Agosto 2013 18:40

Il Decreto del Fare torna alla Camera

Scritto da

"Anche oggi non mettiamo la fiducia ma ci ritroviamo una sorta di fiducia fantasma, che ormai aleggia dentro quest'Aula, che non ci fa approvare nessun emendamento perché non si discute più nel merito degli emendamenti ma, per scelte pregresse, si decide che il testo uscito dal Senato non può essere assolutamente modificato.

C'è tempo: il decreto scade il 20.

Credo che dovremmo avere il coraggio e la forza di fare un'opera di manutenzione, per far vedere a questo Paese che siamo in grado - anche a ridosso del Ferragosto - di mitigare una legge che era già partita col piede sbagliato e che a noi di Sinistra Ecologia Libertà sembra sempre più un decreto del fare... favori, piuttosto che un decreto del fare per l'Italia".

Leggi tutto...

Signor Presidente, membri del Governo, colleghi,

ho molto apprezzato gli ultimi interventi, quello della presidente Bindi e del collega D'Attorre. A dire il vero, apprezzo spesso i loro interventi in Aula, ma mi capita meno spesso di apprezzare, poi, i loro voti alla fine. Però, credo che sia importante dirci una cosa: che questa legge con la sobrietà e con il fatto della politica volontaria c'entra poco.

E devo dire anche, ai colleghi del 5 Stelle - che ho sentito qui fare la parte dei moralizzatori - che in questi anni di moralizzatori ne abbiamo visti molti. Su questi, mi sia concesso di dire una cosa: è un po' come il budino per le massaie inglesi: aspetterei tre giorni prima di dire se è buono! Abbiamo visto alcuni sventolare, in questa sede, il cappio e poi ce li siamo ritrovati che compravano i diamanti o che facevano pratiche non proprio attinenti alla politica. Abbiamo visto gente con i guanti bianchi che poi si è ritrovata una casa a Montecarlo. Abbiamo visto, in questi anni, dei moralizzatori importanti che poi hanno concluso la loro carriera dovendo riconoscere che la propria moglie non era la propria moglie. Quindi, io sulla moralizzazione starei attento e cercherei di attenermi al provvedimento che stiamo approvando.

Leggi tutto...

Signor Presidente, Governo, colleghi,

sarò brevissimo. Intervengo solo per dire che anche il dibattito che quest'oggi abbiamo svolto in quest'Aula ha confermato la nostra posizione: abbiamo visto come questo provvedimento, presentato dal Governo, serve più a tenere insieme questa strana maggioranza - forse per altri 18 mesi - piuttosto che, invece, a intervenire per ammodernare la Costituzione repubblicana.

Leggi tutto...

Tra i membri più attivi del Parlamento in termini di proposte e appelli, Pilozzi e Piazzoni stanno ora combattendo la loro ultima battaglia a difesa dei lavoratori e degli utenti di Poste Italiane SpA.

Leggi tutto...

Con il disegno di legge costituzionale n. 1359, il Governo intende avviare un procedimento fuori dall'ordinario per la modifica di gran parte della nostra Costituzione, in barba all'articolo 138 che, della Carta Costituzionale, regola il processo di modifica.

E se è vero che l'articolo 138 può essere modificato, altrettanto vero è che non è possibile accettare eccezioni o deroghe alle procedure stabilite per farlo.

Leggi tutto...
Domenica, 28 Luglio 2013 15:28

CIE Gradisca d'Isonzo, una sola parola: lager

Scritto da

"Una gabbia in condizioni di assoluta precarietà igienica e sociale: così definirei la struttura del CIE di Gradisca d'Isonzo, che ho visitato venerdì, insieme ai referenti dell'associazione Tenda per la Pace e i Diritti e a Marco Furfaro, responsabile Immigrazione Sel.

Leggi tutto...

"Giudico vergognosa e intollerabile la scelta di discutere la modifica di articoli fondamentali della nostra Costituzione - come il 138 - nei ritagli di tempo notturni della Commissione Affari costituzionali.

Sel non comprende la ratio che impedisce uno slittamento a settembre di una discussione che meriterebbe invece una riflessione attenta, oltre al necessario tempo di elaborazione. Ancora più assurda è l'insistenza in direzione contraria da parte del Governo, nella persona del ministro Quagliarello, che configura inoltre una forma di inaccettabile ingerenza nelle competenze di esclusiva competenza parlamentare.

Leggi tutto...
Martedì, 23 Luglio 2013 11:29

Intervento di Nazzareno Pilozzi sul Decreto del Fare

Scritto da

Signor Presidente, colleghi,

come è stato detto e ripetuto più volte, sia nella lunga discussione avvenuta in Commissione, sia oggi in quest'Aula, il decreto "del fare" è l'ennesimo atto omnibus, presentato come un'opportunità unica per il Paese ma che, in realtà, si declina come un'altra occasione perduta e come il classico treno parlamentare da utilizzare per inserirvi provvedimenti parziali, sbagliati e spesso portatori di interessi particolari.

Leggi tutto...